Les amis de la vie

Cosa sapere sulla parestesia

La parestesia è intorpidimento o una sensazione ardente che si verifica più spesso alle estremità, come mani, braccia, gambe o piedi, ma che può accadere altrove nel corpo Inoltre.

È la stessa sensazione di "pin e aghi" che accade quando qualcuno si siede sulla gamba o sul piede per troppo tempo. Di solito una sensazione temporanea, è causata quando la pressione viene posta sul nervo che fornisce un arto. Una volta che la pressione viene sollevata, il disagio scompare.

Alcune persone hanno parestesia cronica o a lungo termine, che può essere un segno di una lesione o condizione nervosa più grave.

Velocemente Fatti sulla parestesia

  • Le cause possono includere ictus, diabete o sclerosi multipla.
  • Se a causa di un nervo pizzicato, i sintomi possono essere intermittenti o costanti e possono essere reversibili.
  • Le opzioni di trattamento dipendono dalla causa della parestesia.
  • Chiunque abbia la parestesia in corso dovrebbe vedere un medico, specialmente se i sintomi sono nuovi, costanti o non attribuiti a altro.

Cosa causa la parestesia?

Esistono molte cause diverse della parestesia cronica, tra cui:

  • ictus
  • Sclerosi multipla
  • Tumore nel midollo spinale o nel cervello
  • Alti livelli di vitamina D o altre vitamine
  • Diabete
  • HIRO PRESSIONE
  • infezione
  • lesione nervosa
  • compresso o pizzicato, nervoso

Un nervo pizzicato OC Curs quando c’è troppa pressione esercitata dal tessuto circostante. Questa pressione provoca la parestesia nell’area fornita da quel nervo e la sua funzione viene interrotta. Un nervo pizzicato può accadere ovunque nel corpo, come il viso, il collo, il polso o la parte posteriore.

Un disco ernia nella colonna vertebrale può causare dolore alla schiena, alla gamba o al piede acceso il lato interessato.

La sindrome del tunnel carpale è un nervo pizzicato nel polso che prodottioriginale provoca intorpidimento e formicolio nelle dita.

I sintomi della parestesia o un nervo pizzicato includono:

  • formicolio o una sensazione di "perni e aghi"
  • Dolori o bruciore di dolore
  • Intorpidimento o scarsa sensazione nell’area interessata
  • Che l’area interessata abbia "addormentato"
  • Pinting o prurito di sensazione
  • pelle calda o fredda

I sintomi possono essere costanti o intermittenti. Di solito, queste sensazioni si verificano nell’area interessata ma possono diffondersi o irradiarsi verso l’esterno.

Chi ottiene la parestesia?

Alcuni fattori aumentano il rischio di avere un nervo pizzicato:

Ul>

  • Genere: le donne hanno maggiori probabilità di ottenere la sindrome del tunnel carpale, probabilmente a causa di un canale nervoso più stretto.
  • Obesità: il peso extra può esercitare pressione sui nervi.
  • Gravidanza : Peso e aumento dell’acqua associati alla gravidanza possono causare gonfiore e pressione sui nervi.
  • Malattia tiroidea: questo mette a rischio una persona per la sindrome del tunnel carpale.
  • Diabete: avere il diabete può causare danno nervoso e tissutale.
  • Artrite reumatoide: ciò provoca infiammazione, che può anche comprimere i nervi nelle articolazioni.
  • Resto di letto prolungato: sdraiarsi per lunghi periodi può causare compressione nervosa e aumentare Il rischio di parestesia.
  • Abuso: le persone che hanno lavoro o hobby che richiedono un movimento ripetitivo di mani, gomiti o piedi sono a un rischio maggiore per un nervo pizzicato, pareste danno ia o nervo.
  • Chiunque può ottenere un nervo pizzicato e la maggior parte delle persone avrà sperimentato parestesia ad un certo punto.

    Diagnosi

    Per diagnosticare la paretesi, un medico prenderà innanzitutto una storia medica e farà domande sui sintomi di una persona.

    Successivamente, il medico probabilmente eseguirà un esame fisico e, a seconda dei risultati, potrebbe raccomandare i test, anche.

    • Studio di conduzione del nervo: questo misura la velocità con cui i nervi viaggiano nei muscoli.
    • Elettromiografia (EMG): guardare l’attività elettrica di come i nervi e i muscoli interagiscono.
    • Resonance Imaging (MRI): questo può essere usato per guardare le diverse aree del corpo in dettaglio.
    • Ultrasuoni: usato per produrre immagini del corpo, questo può essere applicato a aree più piccole per cercare compressione o danno nervoso, come si verifica nella sindrome del tunnel carpale.

    Il tipo di test che il medico prescrive dipenderà dai risultati di questi test, p LUS Sintomi di una persona e storia medica.

    Ci sono trattamenti per la parestesia?

    Le opzioni di trattamento per la parestesia dipendono dalla causa. Se esiste una condizione medica sottostante che causa i sintomi, il trattamento della condizione dovrebbe anche trattare la parestesia.

    REST e rinforzi

    Il riposo è comunemente raccomandato per un nervo pizzicato.

    È importante fermare le attività che stanno causando la compressione nervosa per consentire ai tessuti di guarire. Ciò può significare riposare, o talvolta è necessario un tutore o una stecca per fermare il movimento dell’area.

    Ad esempio, un tutore da polso può essere usato per immobilizzare i polsi in una persona con sindrome da tunnel carpale.

    Tuttavia, l’uso di un tutore per lunghi periodi di tempo può causare altri problemi. Pertanto, le raccomandazioni del medico di qualcuno dovrebbero essere sempre seguite.

    Terapia fisica

    La terapia fisica può essere usata per costruire forza nei muscoli che circondano il nervo interessato. I muscoli più forti possono aiutare ad alleviare la compressione dei tessuti e impedirgli di ricorrere. I muscoli in forma possono anche migliorare la flessibilità, la gamma di movimento e mobilità.

    farmaci

    Alcuni farmaci, come l’ibuprofene (Advil, Motrin) e naprossene sodio (Aleve) e persino iniezioni di steroidi Nell’area interessata può essere somministrata per alleviare il dolore e ridurre il gonfiore e l’infiammazione.

    Per le paresteie a lungo termine dovute a fibromialgia, farmaci, tra cui pregabalina (Lyrica) o duloxetina (Cymbalta), possono essere utili.

    Chirurgia

    Se questi trattamenti non alleviano i sintomi, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per ridurre la pressione su un nervo pizzicato.

    La chirurgia può significare rilasciare il legamento carpale , rimuovendo uno sperone osseo, o addirittura parte di un disco ernia nella parte posteriore.

    Il tipo di intervento chirurgico dipenderà dai sintomi specifici che una persona sta vivendo, così come la loro causa.

    Prevenzione

    Sebbene non tutti i nervi pizzicati siano prevenibili, ci sono cose che una persona può fare per aiutare a ridurre al minimo il rischio che si verifichi.

    Mantenere una buona postura e il corpo P L’uso è vitale per evitare una pressione inutile sui nervi.

    Evitare le lesioni che possono verificarsi da un sollevamento pesante e errato è anche critico. Essendo consapevole della posizione del corpo e cambiando le posizioni frequentemente, una persona può evitare la compressione dei nervi, il che può portare alla paretesi.

    anche limitando i movimenti ripetitivi o almeno facendo frequenti pause mentre svolge quelle attività , può prevenire la parestesia causata dall’uso eccessivo.

    Come sempre, mantenendo un peso sano e partecipando a esercizi regolari, compresi gli esercizi di forza e flessibilità, sono buone strategie per costruire muscoli forti e sani.

    Outlook

    La prospettiva per qualcuno con parestesia varia e dipende da ciò che sta causando i sintomi. Un nervo pizzicato che dura solo per un breve periodo di solito non provoca danni permanenti.

    Se il nervo pizzicato continua, tuttavia può causare danni permanenti, dolore cronico e perdita di funzione e sensazione.

    In alcuni casi in cui il trattamento medico e la terapia non hanno aiutato, potrebbe essere necessario un intervento chirurgico per correggere il problema.

    • Dolori del corpo
    • Neurologia/Neuroscienza
    • Pain/Anestetics

    Notizie mediche oggi ha linee guida di approvvigionamento rigorose e si attiene solo a studi peer-reviewed, istituti di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

    Contents